Funerali, le canzoni più richieste in Inghilterra

 

Generalmente, in Italia, i funerali tendono ad essere sempre sobri e raccolti, con poco spazio alla musica o ai grandi discorsi e con gli addetti alle onoranze funebri Roma o di altre località, come quelli della Cattolica San Lorenzo nella Capitale, che svolgono il loro lavoro con attenta professionalità e solennità. Tuttavia, in altri Paesi, questo rito può essere svolto in maniera diversa, magari più spettacolare e musicale.

 

In Inghilterra, ad esempio, spesso si tende a voler sostituire le consuete marce funebri con musiche e brani preferiti dal defunto. E, proprio per questo, si è voluto stilare una sorta di classifica assai particolare: quella delle canzoni più richieste o eseguite ai riti funebri inglesi. Comunque, questa sorta di hit-parade funeraria non sfigurerebbe affatto con quelle tradizionali. Andiamo quindi a conoscere quali sono i brani più eseguiti in questo genere particolare di cerimonie.

Al quinto posto troviamo una bellissima canzone dell’ex cantante del gruppo “Take That”, Robbie Williams con la sua “Angels“. Lanciato nel 1997, agli esordi della sua carriera da solista, questo brano ha riscosso successo di critica e di vendite, superando abbondantemente il milione di copie vendute e ottenendo diversi premi. Per il pubblico britannico risulta essere tra le più belle canzoni degli ultimi 25 anni.

Un brano celebre del passato, risale addirittura alla fine degli anni ’30 e reso famoso da un film dell’epoca, ma che ha avuto molte interpretazioni ed è stato cantato da tantissimi musicisti è “Over the rainbow“. Tuttavia la versione più richiesta ed apprezzata nei riti funebri è quella di Eva Cassidy, bravissima e sfortunata cantante statunitense.

Sul gradino più basso del podio di questa particolare classifica troviamo la cantante ed attrice americana Bette Midler e la sua canzone “Wind Beneath my Wings“, tema musicale principale di un film uscito sul finire degli anni ’80 e in cui è protagonista la stessa Midler. A differenza del film, che non riscosse molto successo, la canzone è stata per diverso tempo nelle classifiche musicali americane.

Al secondo posto troviamo l’italiano Andrea Bocelli che, assieme alla soprano e attrice britannica Sarah Brightman, ha cantato la versione anglosassone, “Time to say goodbye“, di un celebre brano del tenore toscano. Tale versione duettata ha riscosso un successo enorme in tutt’Europa. Restando per diversi mesi nelle classifiche di vari Paesi. Complessivamente, a livello mondiale, questo brano ha venduto circa 12 milioni di copie.

Spetta a Frank Sinatra invece il primo posto in questa classifica assai originale, con la sua celebre “My Way“. Uscita sul finire degli anni ’70 con un tema musicale originale scritto da altri musicisti, riscosse un successo straordinario, tanto da vedere nel corso degli anni innumerevoli versioni. Una delle più celebri fu quella cantata da Elvis Presley. Anche in Italia è stata proposta da diversi grandi interpreti, tra cui Patty Pravo e Mina.